8 giorni

Serbia - I Monasteri della Serbia

Partenze garantite Viaggio Serbia - I Monasteri della Serbia

Minimo partecipanti: 4
Partenze 20 giugno | 12 settembre

Mezza pensione | Alberghi 4 stelle

Prezzo per persona: € 1.160

Programma

Giorno 1 - Belgrado

Arrivo a BELGRADO, incontro con la guida e visita panoramica della città, il cui nome in serbo significa “Città Bianca”: la Fortezza Kalemegdan, costruita lungo il dirupo che segna la confluenza del Danubio con la Sava e da cui si gode di un magnifico panorama, la Piazza Repubblica, il Teatro Nazionale, Via Knez Mihailova, la Piazza Terazije, l’Assemblea Federale, la Chiesa di San Marco, il Tempio ortodosso di San Sava. Sistemazione, cena e pernottamento in albergo.

Giorno 2 - Belgrado (Vojvodina)

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Partenza per la Vojvodina, ampia e ricca regione al confine con l’Ungheria, con sosta sul Monte di Srem Fruška Gora (montagna santa) per visitare i più importanti monasteri sorti nel tardo medievo, quando il centro della cultura serba, sotto l’influsso dei Turchi, era spostato nel territorio ungarico del sud: il Monastero di Novo Hopovo (XVI sec) e quello di Krusedol (XVI secolo). Questo complesso storico-culturale, unico nel suo genere, è chiamato bene culturale di valore eccezionale per la Serbia. Proseguimento per Sremski Karlovci per la visita della cittadina con il Patriarcato e la Chiesa Ortodossa. Partenza per Petrovaradin, l’antica fortezza medievale sul Danubio vicino a Novi Sad, da cui si gode di una splendida vista sulla vivace città e sul Danubio. Nel pomeriggio visita di Novi Sad, capoluogo della Vojvodina, situato nel nord della Serbia, sulle rive del Danubio: la Piazza della Libertà, la Chiesa di San Giorgio, la Zmaj Nova e la Sinagoga. Rientro a Belgrado.

Giorno 3 - Belgrado / Kostolac / Kladovo

Prima colazione. Partenza per Kostolac per la visita del sito archeologico di Viminacium, antica capitale della provincia della Mesia Superiore. Interessanti il Mausoleo, una delle porte d’entrata alla città, i resti delle terme. Proseguimento per Kladovo attraversando il Parco Nazionale di Derdap, che si estende sulla riva destra del Danubio dalla Forteza di Golubac fino alla diga di Derdap. Visita della Fortezza di Golubacki grad, che situata in una posizione strategica fu contesa dai turchi, dai serbi e dagli ungheresi, e del sito archeologico di Lepenski Vir, antico insediamento del periodo mesolitico. Sistemazione, cena e pernottamento in albergo a Kladovo.

Giorno 4 - Kladovo / Gamizigrad / Zica / Studenica

Prima colazione. Partenza per Gamizigrad passando per Zajecar e Negotin. Arrivo e visita di questo sito archeologico, che è uno dei più importanti dell’epoca tardo romana. Dal 2007 il Palazzo di Galerio, simbolo della città è stato inserito dall’Unesco tra i Patrimoni dell’umanità. Nel pomeriggio visita del Monastero di Zica, dalle caratteristiche facciate rosse, rappresenta “la madre di tutte le chiese”, è il tempio in cui fu incoronato il primo re della Serbia, il suo fondatore Stefan Prvovencani e del Monastero di Studenica, uno dei più grandi e ricchi monasteri della Chiesa Ortodossa Serba fondato nel XII secolo dal Re Stepan Memanja. Si potranno ammirare il magnifico portale, gli affreschi ed il tesoro. Sistemazione nel dormitorio del monastero. Cena e pernottamento.

Giorno 5 - Studenica / Gradac / Novi Pazar / Sopocani / Zlatar

Prima colazione. Partenza per Novi Pazar, un’importante citta nella regione di Sandžak ai confini con la provincia del Kosovo, con sosta per la visita del Monastero di Gradac, edificato secondo i dettami della “scuola di Raska” per volontà di Elena di Anjou alla fine del XIII secolo. Arrivo a Novi Pazar e visita dei Monasteri di San Giorgio, eretto da Stefano Nemanja alla meta del XII secolo che fu uno dei piu importanti centri religiosi della Serbia fino all’occupazione ottomana e del Monastero di Sopocani, costruito nel 1260 dal re Uroš I in stile romanico con affreschi del 1270 che costituiscono il più alto vertice della pittura serba. Proseguimento per Zlatar. Arrivo, sistemazione, cena e pernottamento in albergo.

Giorno 6 - Zlatar / Mileseva / Sirigojno / Mecavnik

Prima colazione. Partenza per la visita del Monastero di Mileševa, uno di piu importanti monasteri ortodossi della Serbia fondato dal re Vladislav e tipico esempio della “scuola di Raska” con il famoso affresco “l’angelo sulla tomba del Cristo” anche conosciuto come “l’Angelo Bianco”. Proseguimento per Sirogojno per la visita del museo etnografico. Nel pomeriggio proseguimento per Drvengrad (“la Città di Legno”), la citta costruita dal famoso regista serbo Emir Kusturica per la realizzazione del suo film “La vita è un miracolo”. A seguire un’emozionante viaggio sul treno d’epoca “8 Sargan” attraverso i bellissimi paesaggi in cui Emir Kustorica ha girato il film. Questa ferrovia, considerata una delle più belle al mondo, fino al 1974 collegava Belgrado con Sarajevo, specialmente suggestivo è il tratto tra i villaggi Mokra Gora e Kremna, noto per la sua linea a forma di 8 per cui fu chiamata “osmica” (otto). I suoi binari passano per 13,5 km tra panorami mozzafiato. Oggi perfettamente restaurata, la linea invita turisti ad un viaggio nel passato, trainati dalla stessa locomotiva a vapore di un tempo. Sistemazione, cena e pernottamento in albergo a Mecavnik.

Giorno 7 - Mecavnik / Raca / Pustinja / Valjevo / Belgrado

Prima colazione. Partenza attraverso splendidi paesaggi fino alla Valle della Drina passando per il Parco Nazionale di Tara per la visita del Monastero di Raca, centro di diffusione dell’alfabetizzazione e della letteratura serba dei manoscritti. Proseguimento per BELGRADO passando per Valjevo. Nel tardo pomeriggio arrivo a BELGRADO. Sistemazione in albergo. Cena in ristorante tipico nel caratteristico quartiere “bohemien”. Pernottamento.

Giorno 8 - Belgrado

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e fine dei servizi.

Partenze garantite Viaggio Serbia - I Monasteri della Serbia

la quota comprende

  • Trasferimenti aeroporto/albergo/aeroporto
  • Sistemazione in hotel 4 stelle in camera doppia con servizi privati
  • Trattamento di mezza pensione
  • Visite come da programma in auto o minibus con guida in italiano e ingressi (fino a 8 persone l’autista farà anche da guida)
  • Assicurazione medico/bagaglio

la quota non comprende

  • Viaggio aereo
  • Bevande, extra in genere e comunque tutto quanto non espressamente indicato

supplementi

  • Camera singola: 310

Informazioni

Belgrado, capitale della Serbia, adagiata in una valle circondata da colline, si trova alla confluenza dei fiumi Sava e Danubio. È una città moderna e straordinariamente ricca di monumenti storici, di edifici e di palazzi antichi e moderni, di teatri, di gallerie d’arte e di musei. Le sue belle spiagge sulle rive dei fiumi ed i suoi grandi Parchi immersi nella natura, sono tra le principali attrazioni turistiche.

Capitale: Belgrado

Documenti necessari: Carta d’identità valida per l’espatrio.

Valuta: Il dinaro 1€ equivale a circa 123 RSD.

Fuso orario: Stessa ora rispetto all’Italia.

Lingua: Le lingue ufficiali è il serbo.

Clima: Tipicamente continentale, con estati torride e frequenti nevicate nei mesi invernali. I periodi migliori per visitare la Serbia sono la primavera e l’autunno.

Prefisso telefonico internazionale: Il prefisso dall’Italia è +381.

Offerte speciali

Una selezione dei nostri viaggi, tutti da scoprire!

Francia - I sentieri della lavanda